51

Asse TIM VODAFONE sulle torri 5G

Dopo l’annuncio del 26 luglio di mettere insieme le torri per il 5G non avere dubbi. Il miglior 5G in Italia lo avranno Tim e Vodafone.
Le due compagnie formeranno insieme la più grande tower company in Italia e la seconda in Europa con oltre 22mila torri per irradiare il segnale di rete, in vista della diffusione del 5G nel paese.

Inwit è la società che fino a oggi ha gestito torri, tralicci, pali e impianti tecnologici che consentono a Telecom Italia di distribuire il servizio di telefonia mobile, ma che dopo l’accordo diventerà la controllata di Vodafone e Tim, con un capitale partecipato al 37,5% da ciascuna e un flottante del 25%. Entrambe le compagnie avranno la possibilità di scendere congiuntamente nel tempo al 25%.
Vodafone e Tim integreranno dunque nella nuova Inwit le proprie strutture passive, 11mila torri ciascuna, e condivideranno gli apparati attivi di trasmissione mobile dividendosi la competenza in 10 regioni italiane ciascuna. Il beneficio atteso, assicurano gli ad di Vodafone e Tim, sarà una migliore copertura del segnale sul territorio grazie a una selezione “naturale” delle migliori strutture di trasmissione.

Nell’ottica di offrire a tutto il paese una rete 5G efficiente, una delle prime operazioni che la nuova società metterà in atto sull’infrastruttura sarà collegare la rete in fibra ai nodi di backhauling (cioè i punti di “interconnessione” fra le reti fisse e mobili) per poter estrarre grosse quantità di traffico dalla rete 5G.

I SEGRETI DEL 5G

La tecnologia e gli standard sono ancora in fase di lavorazione per cui posso darvi solo delle indiscrezione ma a regime il 5G permetterà trasferimenti fino a 20 Gbps con le reti mmWave.

Ad oggi il 4G+ (o “advanced”) arriva teoricamente ad un massimo di 1,2 Gbps tramite carrier aggregation, quindi con la congiunzione di più linee LTE. Insomma quasi 20 volte più veloce delle migliori condizioni odierne, seppure arriveremo pian piano a tali prestazioni.

Le reti in corso di sviluppo sono di due tipi: le prime, che già sono state installate in Italia in alcuni progetti pilota, sono definite “sub 6”, cioè con frequenze inferiori ai 6 Gigaherz; alcuni produttori stanno lavorando anche alla standardizzazione delle reti “mmWave” (millimeter wave), che usano una banda compresa fra i 30 e i 300GHz.

Le reti sub-6, che inizialmente formeranno lo scheletro dell’infrastruttura 5G, riescono ad arrivare a velocità di trasmissione vicine ai 4Gbit per secondo, cioè circa 4 volte la velocità che si riesce a raggiungere con le connessioni internet domestiche basate sulla fibra ottica.

Come ti dicevo le reti mmWave possono arrivare a velocità di trasmissioni fino a 20Gbps. Sono veloci più del doppio, dunque, ma sono molto più sensibili alla presenza di ostacoli e coprono un’area più ristretta, con la necessità di aumentare il numero di celle e di ridurne la distanza reciproca. Le reti “sub 6” non soffrono di questa limitazione e possono essere installate in soluzioni combinate che uniscono la trasmissione 5G ad antenne per il 4G e il 3G (che ovviamente non spariranno neppure dopo l’avvento delle reti di nuova generazione).

Attualmente dalle sperimentazioni fatte il miglior modem, un Qualcomm Snapdragon X55 (7 nm) arriva a 7 Gbps in download e 3 Gbps in upload.

Il 5G di TIM arriva a 2 Gbps ed entro fine 2019 sarà fruibile sia su Bari che su Matera.
Oltre che in termini di velocità miglioreranno anche altri importanti parametri quali la latenza (da 30 ms a 5 ms), la resilienza (da 1/100 a 1/1.000.000.000) e la densità (si passerà da 10-20k a oltre 1 milione di oggetti per chilometro quadrato).

PASSA A TIM CON IL 5G

Almeno che tu non abiti nelle città già raggiunte o che saranno a breve raggiunte dal 5G al momento non ha senso per te passare al 5G. Se invece abiti a Bari piuttosto che a Matera o in altre città dove questa tecnologia è già attiva puoi cominciare ad usufruire delle nuove offerte TIM 5G per il Business.
Sei sei interessato a saperne di più sulle offerte TIM BUSINESS contattami  ADESSO per chat o anche su whatsapp.
Sarà un piacere essere il tuo consulente di riferimento sulla telefonia aziendale .