51

Vuoi attivare la miglior connessione 5G? Ecco cosa dicono gli ultimi test

Gen 20, 2020

  • Facebook
  • LinkedIn

Da una collaborazione con Ericson e Qualcomm le ultime imperdibili novità

TIM ha annunciato pochi giorni fa di poter fornire connessione in grado di superare stabilmente la velocità di 2 Gigabit al secondo su rete live commerciale 5G con frequenze millimetriche (mmWave) a 26 GigaHertz (GHz) acquisite nella gara MiSE 5G. Come comunicato dalla società, tale possibilità è conseguenza della collaborazione con Ericsson e Qualcomm Technologies, società controllata di Qualcomm Incorporated, e va ad aggiungersi ai successi sulle onde millimetriche già conseguiti nel 2017 a Torino con la prima connessione 5G in Italia e nel 2018 a Roma con la prima videochiamata 5G in Europa. Il record di velocità è stato raggiunto grazie a un terminale (CPE) di Askey RTL0200 che supporta il Modem-RF System 5G di Qualcomm Snapdragon X50.

Una connessione che può superare stabilmente la velocità di 2 Gigabit

Con questo risultato TIM segna un ulteriore significativo passo nell’evoluzione 5G, avviando l’utilizzo dei 200 MegaHertz (MHz), acquisiti nella gara MiSE nell’ambito dello spettro a 26 GHz, più ulteriori 200 MHz disponibili grazie al Club Use previsto dalla gara, per un totale di 400 MHz complessivi. Le performance registrate potranno essere significativamente incrementate nel corso del 2020, quando la rete sarà in grado di utilizzare fino a 800 MHz ed a tendere 1.000 MHz.

Per la loro capacità di raggiungere velocità dell’ordine dei Gigabit al secondo e fornire grandi capacità di rete grazie all’ampia disponibilità di banda, le frequenze millimetriche a 26 GHz sono adatte allo sviluppo dei servizi 5G Fixed Wireless Access (FWA), sia nelle aree non ancora raggiunte dall’ultrabroadband fisso sia per la realizzazione di coperture indoor 5G “dedicate”. Queste caratteristiche sono inoltre in grado di abilitare nuovi scenari di Industria 4.0 basati su servizi ad altissima velocità, bassissima latenza e massimo livello di sicurezza e affidabilità.
L’importante risultato conseguito da TIM si fonda su una soluzione a standard 3GPP Non Stand Alone (NSA) in grado di far interagire device e componenti di rete di fornitori diversi e di aggregare la rete 4G con quella 5G attualmente già implementata nella banda a 3,7 GHz.

Lo so che non vedi l’ora di conoscere come passare in TIM 5G. Magari sei un amante della tecnologia o semplicemente vuoi utilizzare il 5G per sostituire totalmente la tua linea fissa aziendale. Sappi che mai scelta fu cosi imprudente. La diffusione del 5G ad oggi risulta presente solo nelle grandi città non riuscendo a coprirle neanche per intero. A Bari, ad esempio, sono attive ad oggi solo due antenne.

Se sei invece un early adopter, vuoi cominciare a sperimentare il 5G, vuoi sapere quando arriva il 5G TIM e l’attuale copertura 5G TIM della tua zona iscriviti alla mia newsletter. Sei nel posto giusto.

CONTATTAMI SU WHATSAPP